a.png

Lettera Aperta

 

 

 

 

A tutti gli Iscritti del

Partito Socialista di Castellamonte

 

E pc Sindaco della Città di Castellamonte

Segreteria PD Locale

 

 

100 GIORNI DEL GOVERNO MAZZA: L’INIZIO E’ QUELLO GIUSTO…., MA……………

Il Partito Socialista Italiano di Castellamonte ha voluto, nella riunione organizzativa verso il Suo Congresso locale, fare un bilancio sui primi 100 giorni del Governo MAZZA.

Un bilancio positivo per le ottime iniziative che si sono viste nella Città, dalla pulizia del Rio San Pietro (FINALMENTE: da anni i cittadini attendevano questo bellissimo momento, per la sicurezza di tutti) alla deforestazione alle basi delle piante secolari, che da Castellamonte conducono a Cuorgnè; dalla Mostra della Ceramica - che sta riportando l’attenzione alle radici, cioè alla Cultura locale e ai preziosi ceramisti che la nostra città possiede -, all’inaugurazione della Palestra. Segnali importanti per una Città che vuole voltare pagina, che spera di cancellare il passato e che, finalmente, guarda al futuro con più dinamismo ed ottimismo, grazie sicuramente agli sforzi messi in campo dal Sindaco Mazza e dai suoi Assessori.

Purtroppo abbiamo però anche notato che, in Piazza della Repubblica, si è avverato quello che speravamo si potesse evitare, cioè l’attuazione di quello che noi definiamo un “PUGNALATA alle Spalle” del centro storico, dovuto alla scellerata idea della vecchia Giunta Mascheroni, di svendere quello che era un Gioiello per la nostra Città, ovviamente per lasciar spazio all’ennesimo cubo di Cemento, aggiungendolo ai molti già esistenti per metà - e mai terminati -, molto discussi: si dà l’impressione che, con un nuovo masso di cemento in Piazza della Repubblica, il degrado continui. Un’ importante svalutazione del patrimonio pubblico castellamontese, che è andato a discapito dell’intera collettività.

Vogliamo quindi, con questa nostra lettera, non avendo rappresentanti all’interno della Giunta e quindi essendo totalmente disinformati su cosa sta avvenendo e quali futuri sviluppi si porteranno avanti per la Città (apprendiamo le notizie, come tutti i cittadini, dai giornali e dal vociferare fra i castellamontesi) chiedere sin da ora al PD un necessario incontro urgente (PSI e PD,promotori della costituzione della lista “Diversamente Castellamonte”) per definire le linee guida necessarie tra le due forze politiche fondatrici di questa Lista.

Una lista che è nata come Centro Sinistra aperta alla Società Civile e che non deve compromettere l’obiettivo di creare le condizioni per un partito riformista di governo, aderente al PSE europeo. E’ necessario un immediato confronto, per definire lo sviluppo della Città, anche insieme ai Socialisti Castellamontesi. Chiediamo inoltre alla Nuova Amministrazione di interloquire con la proprietà al fine di rivedere l’intero progetto, proponendo eventualmente altre soluzioni per recuperare l’area di Piazza della Repubblica, offrendo ad esempio, soluzioni alternative su edifici da recuperare o rivalutare, su altre aree dismesse di pertinenza del Comune (come, ad esempio, l’ex ospedale).

Il Partito Socialista castellamontese sarà sempre attento e vigile su ogni situazione che riguardi l’interesse comune, il bene della città e dei suoi cittadini, disponibile con idee e progetti atti a salvaguardare il patrimonio della nostra Città, con un unico intento: quello di riportare Castellamonte a non essere il fanalino di coda di tutto il Canavese. Siamo sicuri che la strada sin qui intrapresa sia quella giusta, così come lo eravamo due anni fa, quando abbiamo, assieme al PD locale, siglato il patto per dare origine a quella che è diventata a tutti gli effetti oggi: Diversamente Castellamonte.

Il PRESIDENTE PSI CASTELLAMONTE

(Sen. Eugenio BOZZELLO)