Bozzello-con-sindaco-consiglieri-comunali-don-Angelo-Bianchi-e-il-maresciallo-dei-carabinieri-Domenico-Franciullo-1050x525.jpg

Eugenio Bozzello cittadino onorario della Città

Eugenio Bozzello Verole è cittadino onorario della Città di Castellamonte. Il riconoscimento gli è stato comunicato, sabato mattina, al termine di un consiglio comunale convocato appositamente in occasione della festa organizzata per i suoi 70 anni di militanza nel Partito Socialista. Un riconoscimento per la sua lunga carriera politica e per l’impegno sul territorio. Al termine della seduta il sindaco Paolo Mascheroni gli ha poi consegnato un piatto realizzato, ovviamente, in ceramica di Castellamonte. Poi la festa è proseguita nella sala della Musica in piazza della Repubblica allestita appositamente per l’appuntamento. A fare gli onori di casa è stato Orazio Morgando Vigna, segretario cittadino del Psi.

Per festeggiarlo sono saliti fin nella Città della Ceramica il segretario nazionale del Partito Socialista Riccardo Nencini, l’onorevole Ugo Intini, l’ex Ministro della Difesa Fabio Fabbri, il Senatore Enrico Buemi e l’ex sindaco di Ivrea Fiorenzo Grijuela. Nel corso della mattinata è stato anche proiettato il filmato “Eugenio… da Castellamonte al Senato della Repubblica… dalla sua gente al Partito Socialista Italiano” con un saluto particolare dell’ex Premier Giuliano Amato. La mattinata si è conclusa con la consegna della tessera speciale per i 70 anni di militanza nel Psi.

Eugenio Bozzello Verole è nato a Castellamonte il 30 Agosto del 1928 si è iscritto al Partito Socialista Italiano nel 1947. Ha assistito alla cerimonia seduto a fianco della figlia Tiziana. Eugenio Bozzello Verole è stato Senatore nell’Ottava, Nona e Decima Legislatura Repubblicana e per tre mandati sindaco di Castellamonte. E’ stato consigliere provinciale dal 1970 al 1980, assumendo la responsabilità di assessore allo sviluppo sociale, al lavoro, ai trasporti e alla viabilità. Staffetta partigiana è stato anche presidente del Comitato della Croce Rossa di Ivrea e vice presidente dell’Associazione Nazionale bande Musicali, Amministratore del Parco del Gran Paradiso e della Sagat di Torino. “Onorato di questa decisione. Sono stato eletto in comune la prima volta nel 1964. Fino al 1994 rimasto in consiglio qualche volta in maggioranza e qualche volta in minoranza. Quello che non è mai mancata è l’umanità e l’amicizia. Non tocca a me dire le cose fatte in questi anni. Ci sono tante cose che avrei voluto fare ma che non sono riuscito a concretizzare come, ad esempio, il traforo di Montenavale. Ho chiuso la carriera nel 2007 dopo un ultimo mandato da sindaco. Vorrei ringraziare tutti quelli che in questi giorni mi sono stati vicini tra telefonate, messaggi e quant’altro. È un onore essere cittadino di Castellamonte” ha raccontato un po’ commosso.

 

Fonte https://12alle12.it/castellamonte-eugenio-bozzello-cittadino-onorario-della-citta-256275