CLUB TURATI DEL
CANAVESE
organizza

ASPETTANDO IL 25 APRILE:
i luoghi, la memoria…… il FUTURO
“dalla Staffetta Partigiana

al

PARTIGIANO

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA”

Continua a leggere

bozzello.png

Arriva dal grande “padre” della politica di Castellamonte l’indicazione sul candidato a sindaco per il centrosinistra. Con molta probabilità sarà Pasquale Mazza, attuale consigliere seduto tra i banchi dell’opposizione ed ex segretario cittadino del Partito Democratico. Il Senatore Eugenio Bozzello Verole non lo dichiara apertamente, ma lo lascia intuire. Parlamentare di lungo corso nella fila del Partito Socialista dal ’79 all’83 e assessore in Provincia a Torino per un decennio dal 1970 al 1980, Eugenio Bozzello Verole è stato anche sindaco per tre mandati nella Città della Ceramica: dal 1980 all’85; dal 1990 e al 1992 e dal 2005 al 2009. Il Senatore Bozzello ci ha aperto le porte del suo ufficio, a Torino. Entrando si osserva la Storia dell’Italia.

Continua a leggere

Castellamonte-sara-conferita-la-cittadinanza-onoraria-a-Eugenio-Bozzello-58ee0cbb8d5bf2.jpg

In occasione dei festeggiamenti, organizzati dal Club Turati del Canavese, per i 70 anni di iscrizione al Partito socialista italiano del senatore Eugenio Bozzello Verole, l’amministrazione comunale di Castellamonte conferirà all’ex sindaco castellamontese la cittadinanza onoraria del paese della ceramica. La cerimonia si terrà con una convocazione straordinaria del consiglio comunale il 22 aprile alle ore 9 a palazzo Antonelli.

Continua a leggere

Bozzello-con-sindaco-consiglieri-comunali-don-Angelo-Bianchi-e-il-maresciallo-dei-carabinieri-Domenico-Franciullo-1050x525.jpg

Eugenio Bozzello Verole è cittadino onorario della Città di Castellamonte. Il riconoscimento gli è stato comunicato, sabato mattina, al termine di un consiglio comunale convocato appositamente in occasione della festa organizzata per i suoi 70 anni di militanza nel Partito Socialista. Un riconoscimento per la sua lunga carriera politica e per l’impegno sul territorio. Al termine della seduta il sindaco Paolo Mascheroni gli ha poi consegnato un piatto realizzato, ovviamente, in ceramica di Castellamonte. Poi la festa è proseguita nella sala della Musica in piazza della Repubblica allestita appositamente per l’appuntamento. A fare gli onori di casa è stato Orazio Morgando Vigna, segretario cittadino del Psi.

Continua a leggere